venerdì 24 marzo 2017

Insufficienza cardiaca - Caso clinico (agopuntura)

Articolo tratto dal Sito Agopuntura SIDA
Autore: Dott. Dante de Berardinis
Link all'articolo originale

Motivo della consultazione

Paziente maschio di 63 anni mi chiede se con l’agopuntura si può fare qualcosa  per la sua grave insufficienza cardiaca; classe  III-IV NYHA.
Io rispondo, come sempre nei casi apparentemente impossibili, “Ci proviamo” seguendo il motto del monaco Jeffrey Yuen che “non esistono malattie incurabili ma solo malati incurabili”.
Il paziente riferisce dispnea al minimo sforzo. Tosse e dispnea se sdraiato nel letto tanto che è costretto a dormire semi-seduto o sul divano.
La malattia è iniziata alcuni anni fa forse in seguito a una miocardite virale.

In terapia con due cp di Furosemide, Bisoprololo, Amlodipina, Aspirina.

All’ecocardiogramma risulta una frazione di eiezione del 26%.

Da fine estate del 2016 la situazione è peggiorata dopo  la morte della sorella.

Diagnosi
  • Deficit di Qi di Cuore

Terapia

Sono state eseguite 4 sedute così di seguito:
  • 1a Seduta, terapia = LU-4
  • 2a Seduta.   Andamento clinico: lieve miglioramento della dispnea
    Terapia = LU-4, LR-4
  • 3a Seduta. Andamento clinico: riesce a dormire senza tosse e dispnea
    Terapia = LU-4, LR-4, HT-1, GB-25
  • 4a Seduta. Andamento clinico: lieve peggioramento della sintomatologia ma  dopo 3 giorni dall’ultima seduta, la mattina “si è svegliato come se fosse un’altra  persona, riesce a camminare e fare le scale senza dispnea, dorme nel letto".

Nella  visita di controllo il cardiologo rimane incredulo. La frazione di eiezione viene valutata a 36%.

Si ripete la terapia.

Motivo della scelta dei punti

Prima di parlare dei punti  vediamo come possiamo tradurre la malattia “Insufficienza cardiaca” in termini energetici secondo il nostro modello SIDA.

Un Cuore debole, che non ha la forza di  spingere il sangue in periferia, corrisponde a un deficit di Qi di Cuore.  Questo deficit potrebbe essere primitivo o secondario.

Il Qi di Cuore viene prodotto dalla combustione del  Jing di Cuore (BL-44) che brucia al fuoco della Yuan Qi (BL-15) grazie alla presenza della Tian Qi che corrisponde all’ossigeno (CV-14, punto Mu).  Questo Qi di Cuore corrisponde anche  alla capacità dell’Imperatore-Cuore nel guidare la vita della persona nello stesso tempo alla conquista di se stessi e del mondo.
La sua parte fisiologica che riguarda la propulsione del sangue dal torace verso la periferia è stimolata dal punto HT-1.

Ma il Qi di Cuore ha anche altre origini:
  • Il Cuore-Imperatore per agire si serve del suo primo ministro Polmone. Il punto LU-4  ha la funzione  di tonificare il Qi di Cuore attraverso il Qi di Polmone.
  • Il Qi di Cuore viene prodotto dal sangue di Fegato, (questo è detto dai classici , adesso non ricordo dove)  il punto che attiva il sangue di Fegato a produrre il Qi di Cuore è LR-4.
  • Il Sangue di Fegato viene prodotto dal Jing di Rene, il punto che attiva  funzione di trasformare il Jing di Rene per produrre i Sangue di Fegato al fine di dar origine al Qi di Cuore è GB-25, punto Mu del Rene.
    Il suo nome Jing Men, porta della capitale, fa riferimento alla capitale dimora dell’imperatore e quindi del Cuore.

Conclusione

In pratica nella terapia del paziente  ho usato alcuni possibili punti per produrre il Qi di Cuore a partire da varie prospettive:
  • LU-4. Nella prima seduta ho pensato questo punto perché il paziente raccontava di un peggioramento in seguito al lutto della sorella. Per J.M. Kespi: LU-4, aiuta il Cuore nell’impulso per muovere il sangue.
  • LR-4. Nella seconda seduta ho aggiunto il punto LR-4 , punto Jing prossimale , punto metallo , per far in modo che il Sangue di Fegato produca il Qi di Cuore
  • HT-1, GB-25. Il miglioramento era già notevole ma nella terza seduta ho voluto aggiungere altri punti che tonificano il Qi di Cuore: HT-1 che attiva la distribuzione del sangue dal Cuore verso la periferia e GB-25 che attiva la produzione del sangue di fegato a partire dal Jing di Rene.

Dopo l’ultima seduta il risultato è stato spettacolare dopo tre giorni di apparente lieve peggioramento. Resta il dubbio se è un caso fortunato oppure questi 4 punti sono veramente efficaci anche in altre persone con insufficienza cardiaca.
A voi lettori agopuntori il piacere della verifica e della sperimentazione.

mercoledì 15 marzo 2017

Farmacologia - Erbe sedative (安神药 ān shén yào)

Introduzione

Le erbe sedative hanno la funzione di calmare la mente e acquietare le emozioni e nella MTC vengono chiamate erbe che calmano lo Shen (安神药 - ān shén yào).

Secondo la teoria della MTC è il Cuore che governa lo Shen e il Fegato che controlla le emozioni.
Infatti, gran parte delle erbe sedative agiscono sul Cuore e sul Fegato.


Diagnosi differenziale

I disturbi dello Shen vengono solitamente classificati in sindromi da Eccesso (Pieno shí) oppure da Deficit (Vuoto 虚 ).
Nelle sindromi da eccesso i sintomi tipici sono: l'irritabilità, l'irrequietezza, l'ansia, l'insonnia, mal di testa, occhi rossi e sapore amaro in bocca. La lingua potrà avere i bordi rossi oppure una patina gialla, a seconda della sindrome predominante. Il polso potrà essere a corda (弦脉 xián mài) oppure scivoloso (滑脉 huá mài).
Le sindromi da Eccesso possono essere: la stagnazione del Qi del Fegato, Fuoco di Fegato che divampa, stagnazione di cibo e accumulo di Flegma.

Invece nelle sindromi da deficit, i sintomi tipici sono: vertigini, palpitazioni, irrequietezza, paura, smemoratezza e sudorazione notturna. La lingua potrà essere pallida oppure rossa senza patina. Il polso potrà essere rugoso (涩脉 sè mài), fine (细脉 xì mài) oppure rapido (数脉 shuò mài).

Le sindromi da Deficit possono essere di Sangue o di Yin del Cuore, del Fegato, della Milza o del Rene.


Categorie

Le erbe sedative vengono classificate in due categorie: erbe che calmano lo Shen ed erbe che nutrono e calmano lo Shen.

Erbe che calmano lo Shen
La maggior parte di queste erbe sono dei minerali e delle conchiglie che per via della loro pesantezza vengono usati per "ancorare" e quindi calmare lo Shen.
Di conseguenza questo tipo di rimedio è più indicato per le sindromi da Eccesso.

Erbe che nutrono e calmano lo Shen
Gran parte di queste erbe hanno delle proprietà nutrienti e tonificanti e quindi sono più indicate per le sindromi da Deficit.


Erbe

1) Erbe che calmano lo Shen

1) Zhu Sha (朱砂 zhū shā) - Cinnabaris

Questa sostanza minerale (mercurio) non viene più usata nella farmacologia moderna vista la sua tossicità. Agisce sul Cuore  (vedi scheda)

2) Ci Shi  (磁石 cí shí) - Magnetitum

Sostanza minerale a base di ferro (magnetite). Ancora lo Yang del Fegato, nutre il Rene e il Jing. Agisce sul Fegato, Rene e Cuore (vedi scheda)

3) Long Gu (龍骨 lóng gǔ) - Os Draconis

Sostanza minerale (ossa di animali fossilizzati). Calma il Fegato ed ancora lo Yang del Fegato. Astringente previene la perdita di liquidi. Agisce sul Fegato e il Cuore (vedi scheda)

4) Hu Po (琥珀 hǔ pò) - Succinum

Resina (ambra). Arrestra i tremori, stimola la circolazione e scioglie la stasi di Sangue. Agisce sul Cuore, Fegato e Vescicola Biliare (vedi scheda)


2) Erbe che nutrono e calmano lo Shen

1) Suan Zao Ren (酸棗仁 suān zǎo rén) - Semen Zizyphi Spinosae

Nutre il Cuore e calma lo Shen. Agisce sul Cuore e sul Fegato (vedi scheda)

2) Bai Zi Ren (柏子仁 bǎi zǐ rén) - Semen Platycladi

Nutre il Cuore e calma lo Shen. Agisce sul Cuore, Fegato e Grosso Intestino (vedi scheda)

3) Yuan Zhi (遠志 yuǎn zhì) - Radix Polygalae

Tranquillizza il Cuore e calma lo Shen. Espelle il Flegma e apre gli Orifizi. Agisce sul Polmone e sul Cuore (vedi scheda)

4) He Huan Pi (合欢皮 hé huān pí) - Cortex Albizziae Julibrissin

Calma lo Shen e scioglie la costrizione. Rinvigorisce il Sangue. Agisce sul Cuore e sul Fegato (vedi scheda)

5) Ye Jiao Teng (夜交藤 yè jiāo téng) - Caulis Polygoni Multiflori

Nutre il Cuore e calma lo Shen. Apre i meridiani ed espelle i Vento. Agisce sul Cuore e sul Fegato (vedi scheda)

6) Ling Zhi (灵芝 líng zhī) - Ganoderma

Nutre il Cuore e calma lo Shen. Tonifica i Qi e nutre il Sangue. Agisce sul Cuore, il Fegato e il Polmone (vedi scheda)

7) Xie Cao (缬草 xié cǎo) - Radix et Rhizoma Valerianae

Calma lo Shen. Allevia gli spasmi e il dolore. Agisce sul Cuore e sul Fegato (vedi scheda)

8) Fu Xiao Mai (浮小麦 fú xiǎo mài) - Fructus Tritici Levi

Nutre il Cuore e allevia l'irritabilità. Stimola la diuresi. Agisce sul Cuore (vedi scheda)


Avvertenze/Controindicazioni

a) Le erbe sedative sono utili per un trattamento a livello sintomatico. Di conseguenza vanno usate al bisogno e non per lunghi periodi.
Un approccio corretto deve prevedere una valutazione delle cause e anche la gravità dei disturbi, in modo da trattare sia le cause che i sintomi.

b) Molte erbe sedative sono sostanze minerali che tendono a consumare il Qi e a danneggiare lo Stomaco, di conseguenza è opportuno abbinarci delle erbe che nutrano e proteggano lo Stomaco.


Effetti farmacologici

a) Effetti sul sistema nervoso centrale
Le erbe che calmano lo Shen hanno proprietà sedative, ipnotiche, analgesiche e anti-epilettiche.

b) Immunostimolanti
Ling Zhi (Ganoderma) e Suan Zao Ren ( Semen Zizyphi Spinosae) stimolano il sistema immunitario aumentando la capacità fagocitaria dei macrofagi.


Interazioni con altri medicinali

a) Sedativi
Le erbe che calmano lo Shen hanno effetti fortemente sedativi e tranquillizzanti.
Di conseguenza vanno usate con cautela nei casi in cui vengano assunti medicinali con effetti sedativi quali anti-istaminici, analgesici e barbiturici, in quanto l'effetto sedativo andrebbe a sommarsi a quello dei medicinali già in uso.


Riferimenti

Chinese Medical Herbology and Pharmacology (J. Chen)

sabato 28 gennaio 2017

Dietetica - Deficit di Yang del Rene (阳肾虚)

Deficit di Yang del Rene

Per il deficit di Yin del Rene leggi il post dedicato.

Lo Yang (yáng 阳) rappresenta l'energia che ha il compito di attivare le funzioni del corpo (il metabolismo in senso scientifico) e quindi riscaldare l'organismo.

Infatti uno dei sintomi principali del Deficit di Yang è la sensazione di freddo, in particolare alle estremità (mani e piedi). Si manifesta inoltre con edema, lombalgia e dolori alle ginocchia.

Alimenti consigliati

Carne: Agnello, manzo, pollo, vitello
Cereali: Avena, quinoa, riso
Frutta:  Datteri
Legumi: Piselli
Pesce: Aragosta, gamberetti, trotta
Semi: Noci, pistacchi
Spezie: Cannella, fieno greco, pepe, peperoncino, zenzero
Verdura: Aglio, carota, cipolla, patata dolce, zucca

Alimenti da evitare

Bevande fredde, frutta e verdura cruda, latticini (formaggi, gelati, latte, yogurt), aceto, sale, zucchero

Riferimenti

Diet Guidelines for Kidney Yang Deficiency (J. Saper)

lunedì 26 dicembre 2016

I cinque voleri (五志 wǔ zhì) le sette emozioni (七情 qī qíng) e i cinque spiriti (五神 wǔ shén) - Rabbia (怒 nù) - Parte 2

Cliccare sul link seguente per consultare il primo post sui 5 voleri, le 7 emozioni e i 5 spiriti

Ideogramma

L'ideogramma del termine rabbia ( ) è formato da due caratteri:

a) in alto abbiamo il carattere () che dà il suono all'ideogramma e ha il significato di schiavo, servo. Il carattere è composto a sua volta di 2 caratteri: ( - donna) e (yòu - e, ancora).

b) in basso il carattere (xīn) che significa Cuore.

In questo senso, il significato dei due caratteri è il sentimento di una donna ridotta in schiavitù, la rabbia che può essere espressa oppure repressa.

5 movimenti e relazione Organo/Viscere

La rabbia ( ) nella MTC è associata al movimento legno/vento ( / fēng) all'organo Fegato ( gān) e al viscere Vescicola biliare ( dǎn).

Il volere del Fegato (肝志 gān zhì)

"La collera corrisponde al Fegato. Quando esprime la normalità dell'elemento Legno, è l'impetuosità stessa della vita, soprattutto nella potenza degli inizi; è la forza che scatena i movimenti e li spinge sino al loro punto estremo, è lo slancio per elevare, l'impetuosità che fa avanzare.
La collera è analoga alla forza del vento che soffia o della pianta che fende il suolo ancora gelato, alla violenza della nascita, alla forza che espelle il neonato alla luce del giorno, che lo fa spingere e distendersi."(1)

In quest'ottica la rabbia corrisponde all'aggressività, un'energia creativa che permette di abbattere gli ostacoli che si frappongono tra l'individuo e il suo obiettivo, energia essenziale ai fini della sopravvivenza e la crescita dell'individuo.

Il sentimento del Fegato (肝情 gān qíng)

L'ira e la furia (盛怒 shèng nù) sono l'espressione di uno squilibrio patologico dell'Energia (Qi ) del Fegato.
Emozioni quali la rabbia,  preoccupazioni, frustrazioni o tristezza, se vengono trattenute (quindi non espresse) possono portare ad una compressione dell'Energia del Fegato che a lungo andare si trasforma in una stagnazione di Qi del Fegato (肝气滞 gān qì zhì) di cui uno dei sintomi cardini è un dolore agli ipocondri.


"Quando il Fegato è ammalato, dolore agli ipocondri con irradiazioni al basso ventre; si è inclini alla collera (善怒 shàn nù)."(2)


D'altra parte se la rabbia viene espressa, ciò può portare ad una risalita dello Yang del Fegato (肝陽 gān yáng) oppure ad un divampare del Fuoco del Fegato (肝火 gān huǒ).
Inoltre un deficit di Yin del Rene (肾阴 shèn yīn) pregresso può peggiorare la sintomatologia portando ad un deficit di Yin ( yīn) del Fegato e di conseguenza anche del Sangue ( xuè) del Fegato (vedi post dedicato al deficit di Sangue del Fegato).
Durante un attacco d'ira, in tale contesto l'Energia Yang (陽气 yáng qì) del Fegato non trovando un ancoraggio nello Yin, avrà la strada libera per trascinare in modo esplosivo verso l'alto Sangue e Qi, portando inevitabilmente a patologie importanti quali cefalee, emicranie, acufeni, vertigini ed ipertensione con i rischi di patologie vascolari quali l'ictus.

L'espressione parossistica della rabbia inoltre porta ad una perdita di contatto con la realtà e ad un offuscamento delle capacità mentali ( shén) sintomi tipici dell'attacco d'ira e della furia:
"Non si riesce più a rimanere ancorati alla realtà, si perde il giudizio, si ha una condota insensata, si sbanda e si perde il controllo; nulla è più strutturato, radicato, orientato correttamente nel mentale o nelle emozioni."(3)

Tale meccanismo può essere ulteriormente amplificato dalla personalità  di tipo Legno che hanno una naturale predisposizione alle problematiche legate all'Organo Fegato.

Lo spirito del Fegato (肝神 gān shén)

Lo Hun ( hún) è lo spirito legato al Fegato e viene solitamente tradotto col termine anima eterea.
Secondo le vecchie credenze cinesi, lo Hun entrerebbe nel corpo poco dopo la nascita, attraverso il naso, e più precisamente 3 giorni dopo.
Lo Hun viene trasmesso dal padre. Dopo la morte, sopravvive al corpo e ritorna al Cielo (Tian tiān).
Il suo ideogramma è composto di due caratteri: a sinistra il carattere (yún - nuvola) e (guǐ - fantasma, demone).
Il carattere  (yún - nuvola) è in parte fonetico (si pronuncia yún, suono simile a hún) ma significa anche che lo Hun è di natura eterea quindi Yang.
Il carattere (guǐ - fantasma, demone) invece, nella sua forma antica rappresenta una testa senza corpo di una persona deceduta che sale verso il cielo

Lo Hun è anche intimamente legato agli spiriti Po ( ) associati ai Polmoni, chiamati anima corporea, essi vivono in coppia: "la loro unione è la vita, la loro separazione è la morte."(3)
Gli Hun rappresentano l'aspetto spirituale legato al Cielo e i Po l'aspetto terreno legato alla Terra.

Lo Hun si radica nel Fegato, e in particolare nel Sangue del Fegato (e anche lo Yin del Fegato).
Se lo Yin del Fegato è in deficit, lo Hun perde la sua dimora, e non ha più un ancoraggio. Quando lo Hun non ha più ancoraggio erra senza meta.

Lo Hun ha varie funzioni, tra cui:

a) Il sonno e i sogni
La durata e la qualità del sonno dipendono dallo stato dello Hun.
Se lo Hun è ben ancorato allo Yin del Fegato, il sonno sarà profondo e riparatore.
Se lo Yin o il Sangue del Fegato sono in deficit, si avrà un sonno disturbato e si avranno molti sogni con un senso di spossatezza al risveglio.

Le persone con un forte deficit di Yin del Fegato, potranno avere la sensazione di "galleggiare" un attimo prima di addormentarsi, con una sensazione di cadere nel vuoto.
Questo è dovuto al fatto che lo Hun non è ben ancorato allo Yin del Fegato.

b) I movimenti dello Hun e le attività mentali
Lo Hun aiuta lo Spirito ( shén) nelle sue attività mentali, fornendogli delle facoltà quali l'intuizione e l'inspirazione.
Lo Hun inoltre fornisce allo Spirito quel movimento necessario all'auto-comprensione e l'instrospezione, così come la capacità di proiettarsi verso il mondo esterno ed entrare in relazione con gli altri che sono caratteristiche tipiche dell'energia (Qi) del Fegato.

Questa capacità di movimento dello Hun viene definita l'andare e venire dello Hun (随神往来为之魂 suí shén wǎnglái wéi zhī hún).
Questo significa a livello psichico che lo Hun fornisce movimento allo Spirito sotto forma d'immaginazione, simboli, immagini, creatività, obiettivi e progetti da realizzare nella vita reale.

"Gli Hun, movimento Yang, hanno la tendenza ad elevarsi nelle altezze. Essi viaggiano liberamente, permettendo all'uomo di immaginare, di sognare o ancora di fare passeggiate estatiche, di viaggiare fuori dal corpo. Sono senza forma e non sono prigionieri della forma corporea. Sono associati ai soffi, essi stessi senza forma, legati allo Yang e al Cielo."(4)

c) L'equilibrio delle emozioni
Lo Hun gioca un ruolo fondamentale nel mantenere l'equilibrio delle emozioni, evitando che possano diventare eccessive e creino dei disturbi che a lungo andare sfaciano in vere e proprie patalogie.
L'equilibrio emotivo viene dato da un'armonia tra il Sangue del Fegato (lo Yin) e il Qi del Fegato (lo Yang), dove il Sangue presente in abbondanza è in grado di ancorare lo Yang, evitando così che esso possa stagnare oppure andare controcorrente (Qi ni 气逆 qì nì) (controcorrente non ha solo il significato di andare in senso inverso al flusso ritenuto normale, ma anche in modo eccessivo).

A livello emotivo se il Sangue del Fegato è in deficit si avrà paura e ansia. Invece se è il Qi del Fegato ad essere in deficit (per via per esempio di una stagnazione di Qi) si cadrà in depressione.
D'altra parte se il Qi è in eccesso, la persona cadrà in preda alle sue emozioni (ragionare "con la pancia") diventerà collerica, che può nei casi più gravi sfociare in uno stato maniacale.

d) Gli occhi e la vista
Lo Hun è in stretto contatto con gli occhi e la vista.

"Durante il giorno, lo Hun è negli occhi e durante la notte nel Fegato. Quando lo Hun è negli occhi, essi possono vedere correttamente, quando lo Hun è nel Fegato la persona sogna"(5).

Oltre alla capacità di vedere fisicamente, lo Hun permette anche di "vedere" la nostra vita, di sognarla ed immaginarla, quindi darle una direzione.

Infine quando si dorme e si sogna e lo Hun che permette la visione nei sogni.

e) Il coraggio
Lo Hun è in relazione col coraggio ed è per questo che il Fegato viene definito l'organo "risoluto".

"Quando lo Hun non è forte, la persona è timida."(6)

La forza del Fegato viene soprattutto dallo stato del Sangue del Fegato.
Se il Sangue del Fegato è abbondante, la persona è coraggiosa e può fronteggiare le difficoltà della vita senza soccombere.
Invece se il Sangue è in deficit, la persona mancherà di coraggio, non sarà in grado di affrontare le difficoltà né prendere decisioni, si sentirà spesso scoraggiata davanti alle problematiche della vita.

f) La capacità di pianificare
Anche in questo caso, la capacità di pianificare la nostra vita sarà intimamente connessa con la stato del Sangue del Fegato.
Se il Sangue è abbondante, la persona sarà in grado di pianificare la propria vita con sagezza e determinazione.
In caso contrario il movimento dell'andare e venire sarà insufficiente, per cui si avranno difficoltà a trovare un orientamento e dare una direzione alla propria vita.
Questa incapacità di dare una direzione alla propria vita è una caratteristica importante nelle sindromi depressive.

g) Lo Hun e lo Spirito (Shen)
Lo Hun e lo Shen sono entrambi di natura Yang, e sono intimamente legati poiché partecipano a tutte le attività mentali dell'individuo.
Lo Shen controlla ed integra lo Hun, mentre lo Hun fornisce allo Shen il "movimento" tramite l'immaginazione e la creatività.
Questo rappresenta lo stato d'equilibrio tra lo Shen e lo Hun.


Nei quadri patologici ci potranno essere diversi esiti a seconda di quale aspetto è in deficit oppure in eccesso.

Nel caso il movimento dell'andare e venire dello Hun fosse in deficit, l'individuo diventerà depresso, senza obiettivi e direzione nella propria vita.

Lo Hun può trovarsi in una situazione di deficit sia perché lo Shen esercita un controllo troppo forte sullo Hun (per es. persone con atteggiamenti troppo rigidi) oppure quando l'andare e venire dello Hun è troppo debole.

DEPRESSIONE
DEPRESSIONE
Il controllo da parte dello Shen è troppo forte.
Il movimento dell'andare e venire dello Hun è normale

Il controllo da parte dello Shen è normale.
Il movimento dell'andare e venire dello Hun è in deficit


Nel caso contrario quando il movimento dello Hun è eccessivo, l'individuo diventerà maniacale, con una grande quantità di progetti, idee, e sogni che non verranno mai realizzati visto che lo Shen non riesce a controllare lo Hun.

Lo Hun può trovarsi in una situazione di eccesso sia perché il controllo dello Shen è troppo debole oppure perché l'andare e venire dello Hun è troppo forte.

MANIA
MANIA
Il controllo da parte dello Shen è troppo debole.
Il movimento dell'andare e venire dello Hun è eccessivo

Il controllo da parte dello Shen è normale.
Il movimento dell'andare e venire dello Hun è eccessivo


I 3 livelli d'espressione

Volere Sentimento Spirito
Rabbia/Collera
Ira/Furia
盛怒 shèng nù
Hun
hún



Tabella riassuntiva

Movimento Legno
Polarità Yang
Spirito Hun
Emozione Rabbia
Passione Furia/Ira
Colore Verde
Evento atmosferico Vento
Stagione Primavera
Punto cardinale Est
Direzionalità Ascendente
Organo di senso Occhi
Umore Lacrime
Manifestazione Unghie
Vocalità Grida
Organo Fegato
Orario max/min 1-3/13-15
Viscere Vescicola biliare
Orario max/min 23-1/11-13


Note

(1) La Medicina Cinese (spiriti, cuore ed emozioni) (E. Rochat de la Vallée) (pag. 56)
(2)  Idem (pag. 69)
(2) Huang Di Nei Jing Su Wen (cap. 22)
(3) La Medicina Cinese (spiriti, cuore ed emozioni) (E. Rochat de la Vallée) (pag. 70)
(4) Idem (pag. 56-57)
(5) Il segreto del fiore d'oro (Tang Zong Hai) (cap 2)
(6) Teoria dello Spirito nella medicina cinese (Tang Zong Hai) (pag. 36)


Riferimenti

Agopuntura e trattamento delle sindromi depressive (E. Minelli)
Huang Di Nei Jing Ling Shu (C. Larre - E. Rochat de la Vallée)
Huang Di Nei Jing Ling Shu (Chinese Text Project)
Huang Di Nei Jing Su Wen (C. Larre - E. Rochat de la Vallée)
Huang Di Nei Jing Su Wen (Chinese Text Project)
Huang Di nei jing su wen (Paul U. Unschuld)
I Fondamenti della Medicina Cinese (G. Maciocia) 
La Medicina Cinese (spiriti, cuore ed emozioni) (E.  Rochat de la Vallée)
La psyché en Médicine Chinoise (Maciocia)
Shen (E. Rossi)
The Emotion of the Earth Phase (A. Prescott)
Transforming emotions with Chinese Medicine (Yanhua Zhang)

domenica 24 gennaio 2016

Corioretinopatia sierosa centrale - Agopuntura e farmacologia cinese

Introduzione

La corioretinopatia sierosa centrale (CSC oppure CSCR) è una patologia della retina che consiste nella fuoruscita di fluidi nella porzione centrale della retina (macula) tra la coroide e la retina, creando una sorta di protuberanza tipica di questa patologia.
La presenza di fluidi nella macula porta ad una visione appannata e a distorsioni delle immagini.
La malattia colpisce prevalentemente maschi tra i 30 e 50 anni di età e soggetti caratterialmente di tipo A (competitivi, stressati).


Patogenesi (medicina occidentale)

Le cause della CSC rimangono tuttora sconosciute. Le ipotesi più accreditate vedono nell'ipertensione arteriosa, il cortisolo(1) e persino infezioni di Helicobacter Pylori(2) come fattori scatenanti.
Da un punto di vista fisiologico, la fuoruscita di fluidi proviene da una congestione dei vasi presenti nella coroide. I fluidi si infiltrano poi attraverso delle lesioni dell’epitelio pigmentato retinico invadendo lo spazio tra la retina e la coroide sollevandola nella porzione centrale (macula).
In gran parte dei casi, la malattia si risolve spontaneamente nell’arco di 2-4 mesi con completo recupero visivo.
In alcuni casi però può ripresentarsi e diventare cronica. In questo caso, col protrarsi del distacco sieroso maculare si instaurano alterazioni degenerative irreversibili a carico dei fotorecettori maculari, a cui corrisponde un danno visivo non più recuperabile.

Patogenesi energetica (MTC)

La CSC viene classificata dalla MTC tra i disturbi della visione scolorita (shì zhān yǒu sè 视瞻有色).
La causa viene attribuita ad una disfunzione delle capacità di trasformazione da parte della Milza che porta ad un mancato nutrimento degli occhi dovuto ad una mancata trasformazione dell'Essenza (Jing - jīng 精).
Le sindromi possibili possono essere: accumulo di Flegma-Umidità nel riscaldatore medio, che sale in alto ed ostruisce gli orifizi, ostruzione dei pori della pelle causata da stagnazione di Qi e stasi di Sangue dovute a problemi emotivi (depressione) o infine mancato nutrimento degli occhi a causa di un deficit di Fegato e Rene, svuotamento di Essenza e Sangue e perdita di Essenza del Cuore.


1) Flegma-Umidità che invadono l'alto


Sintomi
  • Visione offuscata
  • Dispnea (fiato corto)
  • Debolezza negli arti
  • Scarso appetito
  • Feci molli
  • Lingua: pallida, patina bianca
  • Polso: scivoloso e molle

Principio terapetico
  • Tonificare il Qi
  • Rinforzare la Milza
  • Asciugare Umidità e Flegma

Trattamento

Erbe

Polvere di Ginseng, Poria e Atractylodes modificata (shēn líng bái zhú sǎn 蔘苓白朮散)

Pinyin Nome Tipo Qtà.* Dettaglio
tài zǐ shēn Radix Pseudostellariae Tonico del Qi 15g Vedi scheda
bái zhú Radix Atractylodes Macrocephalae Tonico del Qi 15g Vedi scheda
shān yào Rhizoma Dioscoreae Tonico del Qi 15g Vedi scheda
bái biǎn dòu Lablab Semen album Purifica il Calore 10g Vedi scheda
shā rén Fructus Amomi Trasforma Umidità 10g Vedi scheda
yì yǐ rén Semen Coicis Lachrymae Jobi Trasforma Umidità 15g Vedi scheda
fú líng Sclerotium Poriae Cocos Trasforma Umidità 15g Vedi scheda
chén pí Citri reticulatae Pericarpium Regola il Qi 10g Vedi scheda
dāng guī Radix Angelicae Sinensis Tonico del Sangue 10g Vedi scheda
bai sháo yào Radix Paeoniae Alba Tonico del Sangue 10g Vedi scheda
táo rén Semen Persicae Rinvigorisce il Sangue 10g Vedi scheda
chuān xiōng Rhizoma Ligustici Chuanxiong Regola il Sangue 10g Vedi scheda
guì zhī Ramulus Cinnamomi Cassiae Libera l'Esterno 10g Vedi scheda

In caso di edema maculare, aggiungere:

Pinyin Nome Tipo Qtà.* Dettaglio
chē qián zǐ Semen Plantaginis Trasforma Umidità 30g Vedi scheda
zé xiè Rhizoma Alismatis Orientalis Trasforma Umidità 10g Vedi scheda

* Grammatura per decotto (in caso di estratti secchi la grammatura va ricalcolata)


2) Stagnazione di Qi del Fegato


Sintomi
  • Visione offuscata
  • Vertigini
  • Dolori agli ipocondri
  • Distensione addominale (gonfiore)
  • Bocca amara
  • Gola secca
  • Lingua: rossa nei bordi, sottile patina gialla
  • Polso: a corda e fine

Principio terapetico
  • Alleviare il Fegato, allentare la costrizione
  • Muovere il Qi
  • Rinvigorire il Sangue

Trattamento

Erbe

Polvere del viandante libero modificata (xiāo yáo sǎn 逍遙散)

Pinyin Nome Tipo Qtà.* Dettaglio
chái hú Radix Bupleuri Libera l'Esterno 15g Vedi scheda
dāng guī Radix Angelicae Sinensis Tonico del Sangue 10g Vedi scheda
chì sháo Radix Peoniae Rubrae Rinvigorisce il Sangue 15g Vedi scheda
chuān xiōng Rhizoma Ligustici Chuanxiong Regola il Sangue 10g Vedi scheda
chōng wèi zǐ Fructus Leonuri Rinvigorisce il Sangue 15g Vedi scheda
dān shēn Radix Salviae Miltiorrhizae Rinvigorisce il Sangue 10g Vedi scheda
jú huā Flos Chrysanthemi Morifolii Libera l'Esterno 15g Vedi scheda
bai sháo yào Radix Paeoniae Alba Tonico del Sangue 10g Vedi scheda
shēng dì huáng Radix Rehmanniae Glutinosae Purifica il Calore 15g Vedi scheda
bái zhú Radix Atractylodes Macrocephalae Tonico del Qi 10g Vedi scheda
fú líng Sclerotium Poriae Cocos Trasforma Umidità 15g Vedi scheda
zhì gān cǎo Radix Glycyrrhizae Tonico del Qi 5g Vedi scheda
mǔ dān pí Cortex Moutan Purifica il Calore 10g Vedi scheda

In caso di numerosi edemi maculari, aumentare dān shēn a 15g e aggiungere:

Pinyin Nome Tipo Qtà.* Dettaglio
yù jīn Radix Curcumae Rinvigorisce il Sangue 10g Vedi scheda
shān zhā Fructus Crataegi Stimola digestione 10g Vedi scheda

* Grammatura per decotto (in caso di estratti secchi la grammatura va ricalcolata)


3) Deficit di Fegato e Reni


Sintomi
  • Occhi secchi
  • Visione offuscata
  • Vertigini
  • Acufeni
  • Lombalgia
  • Lingua: rossa, patina sottile
  • Polso: rapido e fine

Principio terapetico
  • Nutrire il Fegato
  • Nutrire i Reni

Trattamento

Erbe

Pillola dei quattro agenti e cinque semi modificata (sì wù wǔ zǐ wán 四物五子丸)

Pinyin Nome Tipo Qtà.* Dettaglio
shú dì huáng Radix Rehmanniae Preparata Tonico del Sangue 15g Vedi scheda
dāng guī Radix Angelicae Sinensis Tonico del Sangue 10g Vedi scheda
chì sháo Radix Peoniae Rubrae Rinvigorisce il Sangue 10g Vedi scheda
chuān xiōng Rhizoma Ligustici Chuanxiong Regola il Sangue 10g Vedi scheda
tù sī zǐ Semen Cuscutae Tonico Yang 10g Vedi scheda
chē qián zǐ Semen Plantaginis Drena l'Umidità 20g Vedi scheda
gǒu qǐ zǐ Fructus Lycii Tonico Yin 10g Vedi scheda
fù pén zǐ Fructus Rubi Calma lo Shen 10g Vedi scheda

In caso di numerosi edemi maculari, aggiungere:

Pinyin Nome Tipo Qtà.* Dettaglio
shān zhā Fructus Crataegi Stimola digestione 10g Vedi scheda
hǎi zǎo Herba Sargassii Trasforma il Flegma 10g Vedi scheda
kūn bù Algae Thallus Trasforma il Flegma 10g Vedi scheda

* Grammatura per decotto (in caso di estratti secchi la grammatura va ricalcolata)


Agopuntura

Punto Pinyin Azione
BL-1 jīng míng Espelle il Vento, purifica il Calore, illumina gli occhi
ST-1 chéng qì Espelle il Vento, purifica il Vento-Calore, illumina gli occhi
EX-HN-7 qiú hòu Espelle il Vento, purifica il Calore, illumina gli occhi
LI-4 hé gǔ Disperde il Vento, libera l'Esterno, tonifica il Qi
KI-3 taì xī Tonifica e regola il Qi di Rene e Fegato, purifica il Calore
LV-3 taì chōng Tonifica e regola il Fegato, raffredda il Sangue, sottomette lo Yang di Fegato
GB-37 guāng míng Tonifica e regola il Qi del Fegato, illumina gli occhi, disperde il Vento


Note

1) Endogenous cortisol profile in patients with central serous chorioretinopathy - Anno 1997 (Pubmed - US National Library of Medicine)

2) Central serous chorioretinopathy and Helicobacter pylori - Anno 2006 (Pubmed - US National Library of Medicine)


Riferimenti

1) Ophthalmology in Chinese Medicine (Wei Qi-ping - Ed. PMPH)